L’ERUZIONE CATACLISMICA DEL VULCANO MOUNT PINATUBO 1991

0Shares

 

 

Il vulcano di Mount Pinatubo e Uno strato vulcano situato in una catena di piccoli vulcani a Luzon, nelle Filippine, creato lungo una zona di subduzione, l’eruzione cataclismica di Pinatubo è stata una delle più violente e massicce del 1991 .

pina1

 

L’eruzione di questo vulcano ha espulso nell’aria più di 1 miglio cubo di materiale e ha creato una colonna di cenere che è salita a 35 mila metri di altezza . Durante la discesa del materiale espulso  , molti tetti sono crollati per il peso della cenere . La violenta esplosione a introdotto nell’aria milioni di tonnellate di anidride solforosa e altre particelle  che sono state diffuse in tutto il mondo  dalle correnti d’aria , provocando una diminuzione delle temperature globali di circa 1 grado .

pina

 

Il 16 luglio 1990, un terremoto di magnitudo 7,8  , simile a quello del grande terremoto del 1906 a San Francisco, in California colpì circa 100 chilometri a nord-est del Monte Pinatubo, sull’isola di Luzon nelle Filippine, agitando e stringendo La crosta terrestre sotto il vulcano. Le conseguenze di questo terremoto fecero aumentare alcune frane , creando delle emissioni di vapore da una zona geotermica preesistente . Nonostante tutto il vulcano e stato inattivo per 500 anni . Nel marzo e nell’aprile del 1991 il vulcano si svegliò generando forti esplosioni di vapore che fecero esplodere tre crateri sul fianco nord del vulcano , durante la forte esplosione il vulcano sprigionò migliaia di tonnellate di gas diossido di zolfo . Il 15 giugno  il vulcano esplose in un’eruzione catastrofica che espulse più di (5 chilometri cubi) di materiale ,  La nube di cenere di questa eruzione climatica è salì  in aria di (35 chilometri).

pina 3

 

Circa 20.000 indigeni dell’altopiano Aeta, che vivevano sulle pendici del vulcano lasciarono l’area devastata .  In tutto più di 200.000 persone lasciarono la zona ritenuta a rischio   anche per gli anni a venire .